Posts Tagged ‘post-hardcore’

Un disco di musica strumentale dall’inghilterra, in cui spicca di tanto in tanto l’uso del violino su una base musicale post/math/prog (sì lo so che non vuol dire niente, ma ahimé non tempo per esprimermi in maniera più chiara). Buon ascolto.   -A. Annunci


Brutta bestia la tensione pre-esame, così brutta che mi ha impedito di scrivere qua anche se in realtà ne avrei avuto voglia. Comunque oggi vi propongo un disco un po’ particolare; questi ragazzi suonavano in un gruppo chiamato New Ethic, ma il chitarrista morì in un incidente d’auto. Questa band fu il risultato del dolore […]


I’m failing. (Failing with you) A drawer full of nothing, except old birthdays and business cards And photos that seem like history A history worth nothing Like a future with no friend Un album punk di dieci anni fa che mantiente ancora intantatta la sua freschezza e il suo vigore. Il migliore di questa band […]


Se vi erano piaciuti gli Abilene questo gruppo dovrebbe fare al caso vostro. I Rockets Red Glare erano un trio Canadese (paese con una altissima concetrazioni di band di alto livello tra l’altro) oramai sciolto da tempo. Il loro suono è post-rock (inteso alla vecchia maniera, Slint e compagni per intenderci) unito a parti dall’attitudine […]



I Meganoidi sono un gruppo dalla storia molto particolare, se li associate ancora allo ska potete sicuramente levarvi dalla testa questo binomio. Questo EP è probabilmente l’apice della carriera della band (nonostante Granvanoeli sia comunque un gran bell’album) e sicuramente il disco più sperimentale che abbiano mai inciso. Il sound è decisamente unico, volendo si […]


Dopo gli esami si ritorna con un disco non nuovissimo, ma veramante molto valido.  La band americana con questo album ha maturato uno stile più personale, una evoluzione del math-core incazzato dei dischi precedenti. Ci sono miriadi di influenze diverse: su una base post-hardcore tipicamente americano, si impastano spunti di elettronica, post-rock, industrial, emo, etc. […]