Archive for dicembre, 2009

Voglio concludere il 2009 postando qualcosa di diverso da quanto postato fin’ora. I Colour erano una giovane band britannica che si è sciolta quest’anno e questa è la compilation che raccoglie praticamente tutta la loro produzione. Il loro genere è quel “math-pop” tanto in voga ultimamente in UK, basti pensare al successo ottenuto dai Foals, […]


Conserva nascondi le lame più affilate per le persone più amate. Questo è uno dei migliori split dell’anno, nonché prima vera uscita ufficiale di entrambe le band (almeno credo). I Marnero nascono da quelli che erano i Laghetto, da cui ereditano molto musicalmente, ma dai quali si discostano per l’attitudine molto più seria e meno […]


Or those days you just couldn’t sit still in many rows and all the people that you know. And they’re singing songs about a miracle and a tiny baby that saved the world and somehow the only thing that I can think about is how I’m ever going to make it to the end of […]


Una band fondamentale per l’Italia e non solo. Questo disco non sarà fondamentale come “Lungo i bordi” nel 1994, ma riassume bene cosa sono i Massimo Volume e mostra la loro grande esperienza come musicisti e la grande capacità espressiva dei testi di Emidio Clementi. Tutti pezzi già sentiti, a parte “Esercito di Santi”, brano […]


Ólafur Arnalds è un ragazzo islandese che pur essendo giovanissimo ha già fatto parlare molto di sé. La sua è musica classica strappalacrime contaminata da influenze moderne, post-rock ed elettronica principalmente. Una formula che sicuramente deve molto al suo luogo d’origine, l’Islanda, in cui gli artisti sembrano avere una vena particolarmente sviluppata per la musica […]


La Svezia è in assoluto una delle terre musicalmente più fertili e non c’è da stupirsi se c’è in giro gente come Daniel Öhman. Questo ragazzo svedese infatti è coinvolto in almeno  tre  progetti musicali differenti, il più famoso dei quali è probabilmente la band post-rock Ef, oltre ad avere un progetto solista chiamato Halo […]